Vai al contenuto

lost in translation

06/28/2012

“People’s attitudes have to change. Work isn’t a right; it has to be earned, including through sacrifice.”

Elsa Fornero, ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità,  THE WALL STREET JOURNAL EUROPE, 27-06-2012

Nell’intervista la ministra ha usato il termine  work (lavoro), non job (posto di lavoro) come le versioni edulcorate di stamani vorrebbero far credere. E non si è confusa.

Annunci
One Comment leave one →
  1. Ferdinando Mandara permalink
    07/20/2012 13:45

    Fornero non si è confusa, ma ha dimostrato di non conoscere o almeno non condividere
    l’art. 4 della Costituzione sulla quale ha giurato: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.”

    Non sono affatto d’accordo con Fornero, e non ho approfondito la questione: mi sembra però che l’attuazione dell’articolo 4 qualche problema lo ponga.

    Infatti al diritto di ogni cittadino al lavoro (che ovviamente non significa solo che non si deve impedire a nessuno di fare un lavoro se è in grado di procurarselo) non corrisponde un obbligo per qualcuno di fornirglielo: certo non a carico dei privati, ma nemmeno della Repubblica, che deve soltanto “promuovere le condizioni” (manco le crea le condizioni, si limita a promuoverle). E se dopo che le ha promosse il lavoro non c’è per tutti?

    Di fatto la piena occupazione è stata assicurata negli stati totalitari comunisti.

    Un modo radicale per “promuovere le condizioni” sarebbe quello di limitare l’orario di lavoro (e il relativo salario) in modo da distribuire l’offerta di lavoro tra tutti i richiedenti con i requisiti adatti: cioè il vecchio “lavorare meno, lavorare tutti”.

    Che però a mio avviso è praticabile solo in un’ottica di “decrescita”, dove si impara a rinunciare ai bisogni consumistici e ci si concentra su quelli essenziali. Il che però può avvenire per una conquista culturale, non certo per un’imposizione di legge…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: