Vai al contenuto

Le lacrime e le tasse al 70%

12/05/2011

la politica tributaria deve tartassare i ricchi: non per invidia o smanie punitive, ma semplicemente per raccogliere più denaro possibile da destinare ad altri scopi… Usando parametri basati sulla letteratura scientifica, Diamond e Saez suggeriscono che l’aliquota ottimale sui redditi alti si aggira intorno al 70 per cento. Paul Krugman, premio Nobel per l’economia.

Altri scopi, appunto, anche per evitare quelle lacrime della ministra Fornero. Perché il potere che si commuove è sintomo sì di compassione nei confronti di quelle persone che saranno penalizzate dalle misure di revisione pensionistica decise dal consiglio dei ministri su proposta proprio di Elsa Fornero, ma insieme di resa per non essere riuscita ad evitarle. Quando la parola “sacrificio” le si è strozzata nella gola, abbiamo tutti capito che siamo sull’orlo del fallimento, che non ci sono più soldi, che la situazione è grave e che si fa il possibile per raccattare quei soldi che garantiscono all’Italia un po’ di solvibilità immediata. E in fondo lo si fa nel modo più semplice e tradizionale, quello che sicuramente il parlamento non bloccherà. Perché una tassazione del 70% sui redditi più alti non la voterebbe nessuno, né i ministri e Monti hanno avuto l’ardire di proporla.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: