Skip to content

Vittoria-sconfitta, the zombi is back

12/16/2010

Non esistono più i nemici (politici) di una volta, grazie al liberismo senza regole, che vale ovunque anche in politica, basta comprarli. E’ il mercato, bellezza.

Anche le vittorie dell’uno non sono più sconfitte per l’altro, ma ho difficoltà a dire chi sia  il re dell’Epiro del 14 dicembre.

Lessico militare o al massimo calcistico nei commenti italiani.

Intanto categorie di mentecatti e cretini crescono, ma manca la politica, alla sinistra, perché altrove si organizzano in poli (anche un po’ magnetici).

Folgorante l’analisi di Annalisa Piras sul Guardian: basterebbe un leader, ma ci vuole un inspiring leader, che “does not belong to the discredited and mistrusted political caste. Someone who could bring back a sense of integrity and honour, and even add a few ideals to the rotten corpse of Italian politics”.

Pochi ideali. Qualcuno che sia capace di dare il buon esempio.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: