Skip to content

La politica non è un mestiere

05/25/2010

La politica non è un mestiere, Vincenzo Cenname, sindaco di Camigliano in provincia di Caserta, scrive al prefetto per difendere il servizio di eccellenza che il suo comune svolge nella raccolta dei rifiuti. Cenname  intende opporsi alla gestione provinciale e centralizzata della raccolta dei rifiuti rivendicando la volontà di gestire in forma diretta e con mezzo propri il servizio, visti gli ottimi risultati raggiunti. Ma se non trasmetterà gli archivi delle tasse sui rifiuti alla società provinciale che ne gestisce la raccolta sarà nominato un commissario e verrà avviata la procedura di scioglimento del consiglio comunale.

Non solo, chiede di non cancellare quel poco di  potere decisionale che ha ancora l’organo politico comunale in materia di servizi. E’ un appello a restituire dignità alla politica, al ruolo delle istituzioni nei diversi livelli.

In tempi di federalismo, sbandierato solo a parole, colpisce che chi voglia davvero metterlo in pratica si trovi invece a fare i conti una realtà completamente diversa. Le autonomie decisionali dei diversi livelli ed i loro intrecci relazionali, quella che si chiama governance multilevel, sono infatti una cosa molto seria ed importante, che attiene anche alla qualità della democrazia ed alla  riappropriazione di processi decisionali. Non si tratta di un bisticcio fra comune e provincia, sono in gioco le relazioni che intercorrono fra le esperienze di creazione di processi decisionali deliberativi locali e gli ambiti tradizionali di governo.

Ma Vincenzo Cenname fa anche di più, la sua dichiarazione che la politica non è un mestiere, riporta chi amministra a quel ruolo antico e nobile di civil servant, che il professionismo aveva cancellato.

Colpisce il silenzio dell’altra politica (non c’è nessun parlamentare a sostenere le scelte di Camigliano) e dell’informazione su questa vicenda, che solo la piccola ma agguerrita associazione dei “comuni virtuosi” difende. Eppure il superamento di livelli amministrativi (tipo le province) e lo sviluppo delle buone pratiche politiche ed ambientali dovrebbero coinvolgere ed interessare tutti noi.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: