Vai al contenuto

Il sabato di Nick Clegg

04/26/2010

Grazie a Twitter, modalità contemporanea di far sapere agli altri fatti propri e conoscere quelli altrui, sappiano che Nick Clegg sabato non ha fatto campagna elettorale, ma è rimasto a casa con i suoi bambini.

Si voterà il 6 maggio e questo candidato trascorre  il penultimo fine settimana di campagna elettorale con la sua famiglia. Parla cinque lingue, madre olandese, padre russo, ha sposato una spagnola, è europeista, è contrario all’energia nucleare, denuncia come “negli anni di Blair, «l’Inghilterra ha agito come un passivo Stato satellite»: ha partecipato all’illegale guerra in Iraq, ha «vergognosamente taciuto» sulle torture a Guantanamo, sulla deportazione dei sospetti di terrorismo nelle prigioni segrete all’estero (l’eufemismo usato è extraordinary rendition, consegna straordinaria), sulla guerra israeliana a Gaza, sull’obsoleta atomica inglese”, ricorda Barbara Spinelli nel suo editoriale di domenica.

Vuole modificare il sistema elettorale inglese, maggioritario uninominale a turno unico, che oggi consente ad una minoranza di elettorato di conquistare la maggioranza dei seggi parlamentari. Ecco, teniamolo presente prima di prestarci alla riforma che va nello stesso senso che hanno in mente di fare in Italia.

Dimenticavo, chiude la sua biografia dicendo:

I particularly enjoy my regular town hall meetings where any member of the public can question me on (almost!) any topic they choose.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: